consulto online

Scrivi al primario per consulti medici, maggiori informazioni ed assistenza da casa.

Riabilitazione

Unità Operativa

In questa Unità Operativa vengono riabilitati sia pazienti provenienti dalle altre Unità Operative della Casadi Cura o di altri Ospedali, sia pazienti provenienti dal domicilio, su proposta di Medici di Medicina generale e di Medici Specialisti.

L'equipe dell'Unità Operativa affronta l'insieme di deficienze e disabilità funzionali (fisiche, psichiche,sociali) dei pazienti, coordinando ed assicurando l'attivazione di interventi e provvedimenti che mirano arecuperare le funzioni perse, a ridurre al minimo possibile le conseguenze della disautonomia e a prevenirne l'aggravamento; questo comporta l'attivazione metodica e multidimensionale delle azioni necessarie alla realizzazione di questi obiettivi, dall'inizio dell'affezione, fino al reinserimento del paziente nel suo ambiente famigliare e nella società.

In sintesi, gli obiettivi che si pone l'Unità Operativa di Riabilitazione sono:

  1. prevenire le deficienze funzionali
  2. conservare e stimolare le funzioni residue
  3. rieducare e recuperare le funzioni compromesse, rimovendo la disabilità
  4. reinserire il disabile funzionale nel suo ambiente, cercando e trovando la sua nuova dimensione.

In questo percorso viene coinvolto, quando necessario e possibile, il famigliare "care-giver", in quanto autorevole attore e garante del processo di recupero e prevenzione del proprio famigliare.

L'intervento riabilitativo effettuato presso l'Unità di Riabilitazione Specialistica è rivolto soprattutto alla cura delle patologie muscoloscheletriche e neurologiche, e si interfaccia in modo complementare con le attività delle Unità Operative di Ortopedia e Reumatologia della stessa Casa: riabilitazione neuromotoria in trattamento post-chirurgico a seguito di intervento di ricostruzione di legamenti, di artroprotesi di spalla, di ginocchio, di endoprotesi d'anca, di artroprotesi in fratture di femore trattate con osteosintesi, a seguito di interventi su sindrome da tunnel carpale, dito a scatto, morbo di Dupuytren e morbo di De Quervain. Viene affrontato pure l'allettamento e la perdita di autosufficienza post-intervento chirurgico, al fine di far recuperare al paziente operato la precedente autonomia funzionale.

L'intervento riabilitativo effettuato presso l'Unità di Riabilitazione Generale-Geriatrica cure le disabilità da progresso evento lesivo e da recidive di patologie consolidate, in pazienti pluripatologici in età geriatria.

La Riabilitazione di Mantenimento effettua interventi mirati a raggiungere la stabilizzazione delle condizioni cliniche in pazienti affetti da patologie acute o riacutizzate che comportano un deterioramento delle condizioni funzionali, prevedendo anche solo "piccoli guadagni funzionali"; ha anche lo scopo di assicurare una adeguata assistenza al paziente ricoverato in Ospedale, in attesa che possa essere trasferito in una RSA, in una struttura protetta, in una comunità alloggio, o sia approntata un'assistenza domiciliare integrata sufficiente per la sua permanenza al domicilio.


Degenza

Posti letto: N° 22 di degenza ordinaria di cui:

  • Area specialistica N° 16
  • Area generale-geriatrica N° 3
  • Area di mantenimento N° 3

Responsabile:

Dr. Alberto Consolandi

Medici collaboratori:

Dr. Michele Frati, Dr.ssa Cristina Bardini, D.ssa Francesca Dini (Logopedista), Dr. Matteo Malacrida ( terapista occupazionale).

Telefono caposala: 0372-567300